La nostra esperienza a TeenStreet 2018

Ciao, siamo Veronica (18) e Sofia (18) e, visto che ci siamo state rispettivamente 3 e 5 volte, vorremmo raccontare come Dio ha rafforzato la nostra fede tramite TeenStreet.

La prima cosa che ci ha colpite è stato conoscere diverse persone provenienti da tutto il mondo che si riuniscono per un unico scopo: lodare il Signore.

Inoltre, c’è un’ampia scelta di seminari, ai quali, se lo desideri, puoi prendere parte durante il tempo libero. La cosa più importante è che le tematiche trattate sono veramente utili nell’età adolescenziale. Si tratta di argomenti che non è facile affrontare nella “vita di tutti i giorni”.

A me, Veronica, piace che nonostante sia un campeggio molto grande (almeno 3.500 persone), non manca mai di un gruppo NET di 7 o 8 ragazzi e della capogruppo. Con loro si possono condividere propri dubbi e pensieri. 

A me, Sofia ha toccato molto il tempo di meditazione personale che si ha durante lo studio biblico in gruppo, perché ho avuto la possibilità di parlare in modo più intimo con Dio. Quest’anno, ad esempio, sono andata a Teenstreet con una preoccupazione alla quale Dio ha risposto proprio mentre passavo del tempo con Lui. La cosa bella di questo campeggio è che c’è una grande possibilità di condividere il proprio pensiero con vari ragazzi di altre culture, sentire gli altri pareri e soprattutto aiutarsi a vicenda. 

Quest’anno Dio ci ha parlato molto e abbiamo sentito la sua presenza in molte occasioni. 

Incoraggiamo tutti a provare questa esperienza perché aiuta ad essere più vicini a Dio!

Per maggiori informazioni visita il sito www.teenstreet.it