Gesù si rivela in Turchia

Una missionaria di OM in Turchia racconta: “Circa sei mesi fa io (*Lily) avevo ricevuto da BCC (Bible Corrispondence Course, corso di corrispondenza sulla Bibbia) il contatto di una ragazza che, pochi giorni dopo l’inizio della quarantena, si è convertita! Quando ho incontrato *Tulin per la prima volta, aveva da poco compiuto 18 anni ed era alla disperata ricerca della verità. Sebbene fosse coperta dal velo e provenisse da una famiglia conservativa musulmana, aveva deciso che l’Islam non era la verità ed era alla ricerca di speranza. Si sentiva depressa, arrabbiata, senza speranza ed era veramente difficile avviare una conversazione con lei. Ogni volta che ci incontravamo, provavamo a leggere un passo della Bibbia, ma Tulin si deprimeva e frustrava così tanto che era impossibile arrivare alla fine del brano.

Dopo alcuni mesi, le ho proposto di prenderci entrambe del tempo e pregare quotidianamente per due settimane chiedendo a Dio di rivelarsi nella sua vita. Tulin ha accettato e ha iniziato a pregare. Durante il quarto giorno ha avuto la visione di un uomo che entrava nella sua stanza e le diceva «Stai tranquilla». Era spaventata ma al tempo stesso credeva che quell’uomo potesse essere Gesù. Ero talmente felice che Dio avesse risposto alle nostre preghiere e che Gesù le fosse apparso! Purtroppo, al termine delle due settimane, Tulin non si era ancora convinta e, nonostante la visione, ha persino detto che Dio non le si era rivelato. Ha scritto di sentirsi esausta dalla ricerca della verità e che ci avrebbe rinunciato. Mi sentivo molto scoraggiata e triste per la sua vita. Più volte ho chiesto a Dio di avere ancora più misericordia e grazia per Tulin e di darle un ulteriore sogno.

Le cose non sono cambiate fino a pochi giorni dopo l’inizio della quarantena. Tulin mi ha scritto di aver avuto un altro sogno! In questo le era apparso un uomo che le ripeteva più e più volte «Sono io». Percepiva che quell’uomo era Gesù e, dopo averle letto il passo riportato in Giovanni 4 che narra della donna Samaritana al pozzo, Tulin era sorpresa di vedere che anche Gesù dice, «Sono io». Nel versetto 42 gli abitanti della città dicono «Non è più a motivo di quello che tu ci hai detto, che crediamo; perché noi stessi abbiamo udito e sappiamo che questi è veramente il Salvatore del mondo» Dopo aver letto quel brano, Tulin ha detto “Continuo a dire di aver bisogno di un Salvatore e so che devo seguirlo”.

Da quel giorno è veramente cambiata. Ha trovato la speranza e ora riesce a leggere e a interagire con la Parola di Dio. Prega per Tulin, che Dio continui a operare nella sua vita e nel suo cuore, che le parli chiaramente e che le dia forza, coraggio e gioia. Prega contro i nemici della sua vita!”

 

*I nomi sono stati cambiati, la donna sulla foto non è Tulin

 

Turkey: Giovane donna turka con té